Basilico, simbolo della cucina italiana – SuperSISA
Sorrisi > SUPERFOOD Maggio 2020

Basilico, simbolo della cucina italiana

Sorrisi > SUPERFOOD

Impossibile non associare questa pianta aromatica alla tradizione gastronomica del Belpaese, che l’ha resa uno degli ingredienti irrinunciabili di numerosissimi piatti.

Sulla pizza, nel pesto alla genovese o su un invitante piatto di pasta al ragù: sono solo alcune delle ricette “made in Italy” in cui il basilico fa bella mostra di sé, confermando l’importanza assunta nella nostra cucina.

NE ESISTONO TANTI

Forse non tutti sanno che esistono diverse varietà di questa pianta aromatica: oltre a quello comune - dalle foglie grandi e di un verde brillante - sono diffusi, ad esempio, il basilico greco (con foglie più piccole e leggermente piccanti) e quello limone (dal retrogusto agrumato) nonché la varietà viola (con foglie allungate e tendenti al violaceo) e quella liquirizia, di colore verde scuro e dal sapore intenso.

BENESSERE A TAVOLA

Il basilico, che i greci definivano “pianta nobile” e nella cultura indiana è considerato “benedetto”, contiene una grande quantità di sali minerali - primi fra tutti il magnesio, il calcio e il manganese - che favoriscono la circolazione sanguigna, il buono stato di salute delle ossa e il controllo del colesterolo. Presenti, inoltre, vitamine e antiossidanti, dall’azione antinfiammatoria e disintossicante.

UTILIZZIAMOLO COSÌ

Durante la bella stagione possiamo approfittare del basilico fresco, facilmente coltivabile in vaso sul balcone, lasciandoci inebriare dal suo piacevole profumo. Non dimentichiamoci di congelarne una parte da poter così utilizzare nei mesi più freddi, quando viene in nostro aiuto anche il basilico secco che, seppur meno intenso, insaporisce comunque le nostre ricette. Se siete alla ricerca di qualche spunto in cucina, sappiate che il più classico abbinamento di questa erba aromatica è con il pomodoro, sia nei sughi che - a crudo - nelle insalate. Il basilico viene largamente usato, però, anche nella preparazione di tisane digestive, cocktail e addirittura dolci (se non ci credete, provate una fresca crostata al limone e basilico, una morbida mousse o una rinfrescante granita: perfette per questi mesi!).