La patria delle polpette (e non solo)! – SuperSISA
Sorrisi > CUCINE DEL MONDO Aprile 2020

La patria delle polpette (e non solo)!

Sorrisi > CUCINE DEL MONDO

Particolarmente ricca di piatti e sapori, la cucina tradizionale svedese si è formata nel tempo in base alle necessità di conservazione dei cibi, dovute soprattutto al clima rigido che ha da sempre caratterizzato queste terre.

Si chiama “husmanskost” ed è caratterizzata da una miriade di ricette (per noi dal nome quasi impronunciabile!) dal sapore unico e inconfondibile. Stiamo parlando della tradizione culinaria svedese che, oltre alle polpettine con salsa di mirtilli diventate famose grazie alla celebre catena di negozi di arredamento, ci regala numerosi piatti da gustare e apprezzare.

GLI INGREDIENTI BASE

Immancabili in Svezia sono soprattutto la carne, il pesce e le patate, sempre accompagnati da diversi condimenti (primi fra tutti i frutti rossi e le erbe aromatiche). Molto diffusi, in particolare, il salmone e le aringhe (“sill tallrik”), cucinate in tutti i modi: affumicate, fritte, ma anche marinate o in umido. Tra le specialità più pregiate, inoltre, l’aragosta blu e le ostriche. Per quanto riguarda la carne (“kött”), invece, si consuma molto quella di renna - spesso essiccata, arrostita o affumicata - e di maiale, solitamente saltata in padella, stufata o sotto forma di salsiccia.

VIA LIBERA AI CARBOIDRATI!

“Toglietemi tutto, ma non le patate!” sembra essere lo slogan della popolazione svedese, che ricorre a questi vegetali nella maggior parte delle ricette. Tra le più famose ci sono la “Jansson’s frestelse” - un pasticcio di patate, acciughe, cipolle e panna - e i ravioli di patate ripieni di carne di maiale. Con le patate, inoltre, viene spesso preparato un morbido purè come contorno alle polpette oppure vengono cotte al forno e condite con burro e formaggio.

LA PASSIONE PER IL PANE

Un altro alimento irrinunciabile in Svezia è il pane, che si distingue per forma e varietà di farina utilizzata. Potete trovare, infatti, quello di avena, segale, grano e cereali (solo per citare alcuni tipi), da gustare in ogni momento della giornata. Immancabili lo “Knäckebröd”, il pane sottile e croccante, e lo “Smörgäsbröd”, il panino a base di burro e formaggio, arricchito con uova sode, salmone o aringhe.

IL GUSTO DELLA CONVIVIALITÀ

Ciò che caratterizza gli svedesi è la loro socialità: si riuniscono spesso, infatti, per prendere un caffè insieme, per una pausa chiamata “fika”. Tra una chiacchiera e l’altra solitamente gustano un pasticcino, una fetta di torta o un panino alla cannella (“kanelbulle”). I dolci, del resto, in Svezia non mancano: waffles, dessert a base di pan di spagna, biscotti allo zenzero, riso dolce alla cannella e zuppe alla rosa e alle mandorle sono i più amati.