Se fido arriva dal canile - SuperSISA
Sorrisi > PET IN FAMIGLIA Marzo 2022

Se fido arriva dal canile

Sorrisi > PET IN FAMIGLIA

Adottare un cane dev’essere sempre una scelta consapevole, affinché il nuovo arrivato possa essere accolto da una famiglia che lo ami davvero e si prenda cura di lui con rispetto e attenzione.

Scegliere di condividere la propria vita con un cane è una decisione molto importante, che comporta - da parte del proprietario - la volontà di assumersi la piena responsabilità di soddisfare tutte le sue esigenze e renderlo felice. Prima di adottare un amico peloso, dunque, bisogna essere assolutamente convinti di volersi prendere cura di lui sotto ogni aspetto.

TUTTI D’ACCORDO!

L’intera famiglia dev’essere d’accordo sull’adozione, altrimenti ben presto possono nascere problemi sulla gestione del pet. Se si sceglie di prenderlo, poi, per far felice i piccoli di casa, è fondamentale che lo vogliano, in primis, i genitori perché saranno loro a occuparsene!

COSA FARE PER L’ADOZIONE

Prima di adottare un cane dal canile, solitamente viene fatto un colloquio con un veterinario e vengono valutate le condizioni in cui il pet andrà a vivere: la composizione della famiglia adottante, sue eventuali precedenti convivenze con un cane, l’ambiente e le abitudini di vita, la presenza di altri animali, il tempo che i nuovi proprietari possono dedicare al cane e così via. Sono informazioni indispensabili per verificare quale pet sia il più adatto, in base alle sue caratteristiche, così da formare le “coppie” migliori. Prima di portarlo a casa, poi, è bene entrare in contatto con lui quanto più possibile, magari facendogli fare qualche passeggiata quando è ancora nel canile, così da iniziare a instaurare un legame di fiducia.<

CI VUOLE PAZIENZA

Una volta accolto tra le mura domestiche, Fido sarà sicuramente spaesato, per questo dev’essere protetto e la famiglia dovrà avere molta pazienza. È importante fargli conoscere il suo nuovo mondo con gradualità, attraverso brevi ma quotidiane passeggiate, evitando luoghi affollati e senza forzarlo a socializzare se non si sente pronto.

STIAMOGLI ACCANTO

Per almeno il primo mese dal suo arrivo, infine, si consiglia di non lasciarlo solo, così da consentirgli di adattarsi alla nuova casa insieme alla famiglia. Ricordiamoci, infatti, che viene da una situazione non facile e che ha bisogno di punti di riferimento, presenza e affetto per affrontare al meglio la sua nuova vita!