Gusto e tradizione con il nocino - SuperSISA
Sorrisi > VINI&BEVANDE Febbraio 2022

Gusto e tradizione con il nocino

Sorrisi > VINI&BEVANDE

Tipico della tradizione modenese, il nocino è un liquore da gustare in inverno. Scopriamone insieme la storia e le caratteristiche.

Conosciuto in tutta Italia, il nocino - famoso liquore a base di noci - ha, in realtà, origini modenesi. Preparato in estate, è ottimo da gustare durante tutta la stagione invernale. Secondo la tradizione, infatti, le noci devono essere raccolte il giorno di San Giovanni (24 giugno) o, al massimo, entro l’inizio di luglio: è fondamentale, quindi, utilizzare noci ancora acerbe, senza eliminarne il mallo (la polpa esterna verde), lasciandole macerare nello zucchero e mettendole, poi, in infusione nell’alcool.

COSA DICE LA TRADIZIONE

La tradizione racconta che debba essere la donna più esperta nella preparazione a raccogliere le noci, salendo a piedi nudi sull’albero per scegliere le migliori e staccarle a mano, con cura. Verranno, poi, lasciate sotto la rugiada notturna e successivamente si inizierà con la realizzazione del liquore, che terminerà alla vigilia di Ognissanti (31 ottobre).

COME SI PREPARA?

Per preparare il nocino è necessario pulire bene le noci, farle asciugare e tagliarle in quattro parti, da sistemare in un barattolo di vetro, possibilmente scuro, dall’apertura larga. Aggiungere lo zucchero (e, se volete, chiodi di garofano e una stecca di cannella), mescolare bene e chiudere il tappo, lasciando il barattolo in una zona soleggiata per un paio di giorni (perfetto, ad esempio, davanti a una finestra). Dopodiché sarà necessario versare l’alcool a 95°, mescolare ancora e lasciare il barattolo alla luce del sole per almeno due mesi (o, se potete, anche di più). Trascorso questo tempo, filtrare il liquore con un panno di cotone pulito e imbottigliare, conservando le bottiglie in un luogo fresco e asciutto.

GUSTIAMOLO COSÌ

Il nocino, dalla consistenza densa e un gusto intenso, è ottimo come digestivo ma può essere aggiunto anche nella preparazione di dolci. Dev’essere servito a temperatura ambiente o fresco, ma mai ghiacciato, e viene spesso miscelato in alcuni cocktail. È ideale da sorseggiare in accompagnamento a gelati di crema e dolci al cucchiaio.