A cosa servono i cookie? - SuperSISA
Sorrisi > NEWS DAL WEB Settembre 2022

A cosa servono i cookie?

Sorrisi > NEWS DAL WEB

Ogni volta che approdiamo su un sito internet veniamo subito raggiunti dai cosiddetti cookie, che dobbiamo scegliere se accettare o meno. Ma sappiamo davvero di cosa tratta e qual è la loro funzionalità?

I cookie (dall’inglese “biscotto”) sono dei piccoli file di testo che - se accettati - vengono memorizzati, attraverso il browser utilizzato, sul pc o sul telefono quando navighiamo su internet. Essi, quindi, consentono ai siti web di offrire ai propri visitatori un’esperienza personalizzata, memorizzando piccole informazioni su di loro.

COSA VIENE MEMORIZZATO?

Senza i cookie, ad esempio, ogni volta che visitiamo la pagina di un sito dovremmo inserire i nostri dati di accesso, selezionare le nostre preferenze sulla lingua o sulla valuta e confermare di non essere un robot. Si tratta, quindi, di uno strumento nato per semplificare e ottimizzare la nostra navigazione, rendendola più piacevole e veloce.

POSSONO ESSERE PERICOLOSI?

Nonostante la loro utilità, però, in molti sono piuttosto scettici sulla loro sicurezza. I dati salvati con i cookie, in realtà, non sono pericolosi di per sé: il problema potrebbe sorgere dal modo in cui il sito web utilizza le informazioni, violando la privacy dell’utente. Niente paura, comunque: in caso di dubbio è possibile, infatti, selezionare di volta in volta quali cookie accettare e quali rifiutare o, addirittura, decidere di bloccarli del tutto.

DIVERSI TIPI

Esistono vari tipi di cookie con caratteristiche e funzionalità diverse. Quelli di sessione sono i più sicuri: riconoscono l’utente nel corso della navigazione da una pagina web all’altra ma - appena la sessione viene terminata - smettono di funzionare e trasmettere informazioni. Ci sono, poi, quelli persistenti (quasi permanenti) che memorizzano le preferenze di chi naviga e controllano le visite a una stessa pagina: ne sono un esempio i cookie impiegati dai siti di e-commerce, che memorizzano gli articoli inseriti nel carrello anche quando l’utente è uscito. Distinguiamo, poi, tra i cookie di prima parte - salvati direttamente dal sito visitato - e quelli di terza parte, che trasmettono i dati ad altri siti web prevalentemente per azioni di marketing.