Stop allo spreco energetico – SuperSISA
Sorrisi > SOSTENIBILITÀ Maggio 2021

Stop allo spreco energetico

Sorrisi > SOSTENIBILITÀ

Così come l’acqua, anche l’energia elettrica è una risorsa importante che dobbiamo imparare a preservare, per aiutare l’ambiente… e i nostri risparmi!

Diciamo la verità, in fatto di risparmio energetico spesso le nostre abitudini casalinghe non sono proprio corrette: luci accese dove non servono, elettrodomestici “energivori” anche quando non vengono usati e comportamenti poco ecosostenibili, infatti, portano a sprecare grandi quantità di energia, con un impatto poco favorevole sull’ambiente e sul nostro portafoglio!

I TRUCCHI PER NON SPRECARE

Da cosa iniziare, allora, per risparmiare tra le mura domestiche? Innanzitutto dagli elettrodomestici, di cui ogni casa è piena! Sapete, ad esempio, che c’è una grande differenza tra lo spegnerli e il lasciarli in stand-by (inattivi ma con la lucina rossa, per intenderci)? Sì, perché in questo caso il loro alimentatore continua ad assorbire energia: meglio, quindi, staccare la spina ogni volta che finiamo di utilizzarli (pensiamo, ad esempio, al caricabatteria del cellulare e del pc, oppure alla macchinetta del caffè).

L’ENERGIVORO PER ECCELLENZA

Forse non tutti sanno che l’elettrodomestico “mangia energia” numero uno è il frigorifero. Affinché il suo consumo energetico sia ridotto allo stretto indispensabile è necessario prendere qualche precauzione, partendo dalla sua collocazione in cucina. Meglio sistemarlo, infatti, ad almeno 10 cm dalla parete e lontano da fonti di calore, quali il forno e il calorifero. Attenzione, poi, a non lasciarlo aperto inutilmente (altrimenti, per mantenere il fresco all’interno, verrà consumata più energia) e a postare la temperatura tra i 5 e i 6 gradi.

CUCINIAMO “RESPONSABILMENTE”

Anche per il forno esistono un paio di trucchetti pro risparmio energetico. Tra le diverse modalità di cottura, ce n’è una particolarmente vantaggiosa: la ventilazione. Il motivo è semplice: emanando il calore uniformemente, la ventola velocizza i tempi di cottura consentendoci, così, di tenere il forno acceso di meno. Possiamo, inoltre, spegnerlo quando il nostro piatto non è del tutto pronto: ci penserà il calore a farlo cuocere completamente!

QUESTIONE DI TEMPERATURA

Restando in tema elettrodomestici, infine, ricordiamoci di lavatrice e lavastoviglie. È importante farle partire sempre a carico pieno, preferendo le basse temperature così da usare meno energia. Soprattutto se si ha un consumo di luce a tariffa bioraria, meglio usarle nelle ore serali. Parlando di temperatura, poi, non possiamo non citare il tanto amato condizionatore: con l’arrivo del caldo saremo sempre più tentati ad accenderlo. Ma attenzione: per non sprecare troppa energia, si consiglia di usarlo in versione deumidificatore e non impostare una temperatura troppo diversa rispetto a quella esterna (meglio non superare i 6° in meno).

 

VIA LIBERA AL LED

Per un minor impatto ambientale e un maggior risparmio energetico, infine, optiamo per le lampadine a led che, rispetto a quelle tradizionali, durano di più, consumano di meno e possono essere riciclate!