I benefici della camminata a piedi nudi - SuperSISA
Sorrisi > BENESSERE Giugno 2022

I benefici della camminata a piedi nudi

Sorrisi > BENESSERE

Camminare a piedi scalzi, a casa o in mezzo alla natura, comporta una serie di effetti benefici sia per il corpo che per la mente.

In Nuova Zelanda si chiama “barefooting” e indica lo stile di vita di chi ama camminare a piedi nudi: sì, perché questa attività è un vero e proprio toccasana per la nostra salute, sia fisica che mentale.

ALLEATA DEL CORPO…

Camminare scalzi sul pavimento di casa o immersi nella natura (in spiaggia, su un prato, in riva al lago o al fiume), infatti, regala al nostro corpo numerosi benefici: una migliore postura, ad esempio, ma anche il rafforzamento della muscolatura dei piedi e la riduzione del gonfiore di gambe e caviglie. A beneficiarne, inoltre, sono la circolazione del sangue e la traspirazione della pelle. Questa pratica, poi, aiuta il corpo a ritrovare naturalmente il proprio equilibrio e a distribuire correttamente il peso.

… E DELLA MENTE

Camminare a piedi nudi ha importanti ripercussioni anche sulla mente, soprattutto grazie alla stimolazione di alcuni circuiti nervosi che alleggerisce le tensioni e lo stress accumulati. Si tratta, quindi, di un’attività molto rilassante, che ci rigenera completamente migliorando il nostro umore.

ATTENZIONE SE

Nonostante tutti questi benefici, però, la camminata scalza non è adatta proprio a tutti. Gli esperti, infatti, la sconsigliano a chi soffre di diabete (che rende più fragile e sensibile la pelle, quindi più esposta a lesioni) e di problemi osteoarticolari, come alluce valgo, artrite, tallonite e fascite plantare.