Frutta secca, amica della salute – SuperSISA
Sorrisi > SUPERFOOD Dicembre 2018

Frutta secca, amica della salute

Sorrisi > SUPERFOOD

È ricca di proprietà nutritive per la salute del nostro organismo ed è, inoltre, una dei protagonisti della tavola natalizia. Approfittiamo, allora, di questo periodo per gustarla in compagnia, ricordandoci sempre - però - di non esagerare!

Gli effetti benefici della frutta secca sulla salute sono straordinari (è ricca di proteine, sali minerali e grassi buoni, ad esempio, ma è anche un’alleata del cuore e della pelle) e, per questo, non dovrebbe mai mancare nella nostra alimentazione quotidiana. L’unica accortezza per non pesare “sul giro vita” è di non consumarla in grandi quantità (bastano 20-30 grammi al giorno), visto che ha un apporto calorico piuttosto elevato.

SEMPRE IN FORMA!

Dalle noci alle noccioline, dalle mandorle ai pistacchi, senza dimenticare le arachidi, gli anacardi e i pinoli: trovare la propria varietà preferita è facile, ognuna contenente sostanze nutritive fondamentali per darci la giusta carica di energia, favorire il buon funzionamento del fegato e mantenere il colesterolo a un livello adeguato.

VIA LIBERA A NOCI E NOCCIOLE...

Quando siete alla ricerca di uno spuntino salutare per iniziare la giornata con il piede giusto o fare una pausa gustosa tra un impegno e l’altro, un’ottima soluzione è rappresentata da una manciata di noci o nocciole. Esse, infatti, sono ricche di vitamina E, grassi Omega 3 e 6 e magnesio, che contribuiscono a proteggerci dalle malattie cardiovascolari. Le noci più famose sono sicuramente quelle del Brasile, di Macadamia (le più caloriche) e le Pecan.

... NONCHÉ A MANDORLE, PINOLI E PISTACCHI

Molto amate, inoltre, sono le mandorle, usate in cucina tostate o al naturale, ma anche sottoforma di farina per realizzare dolci davvero delicati. Non solo: questi frutti sono preziosi alleati per la nostra bellezza, perché da essi si ricava un olio emolliente per la pelle. Fonte importante di antiossidanti contro l’invecchiamento cutaneo sono, invece, i pistacchi (da sgranocchiare anche salati), mentre i pinoli - particolarmente utili quando si è molto stressati - sono un toccasana contro la stanchezza, sia fisica che mentale.

SPAZIO AD ARACHIDI E ANACARDI

Tra la frutta oleosa, le arachidi rappresentano forse la varietà più comune (amate anche, e soprattutto, nella famosa versione del burro da spalmare o usare come ingrediente per sfornare dolci deliziosi!). Ricche di fibre, proteine vegetali e sali minerali, sono ottime per rendere croccanti le vostre insalate, ma anche per realizzare pesti originali (ad esempio se frullate con l’avocado) e arricchire gelati o frullati con la granella. Se siete alla ricerca, infine, di frutta secca (un po’) meno calorica potete optare per gli anacardi, fonte preziosa di acido oleico (lo stesso dell’olio di oliva) e vitamina B, e completamente privi di colesterolo.