Catania, uno splendente gioiello barocco – SuperSISA
Sorrisi > PRONTI SI PARTE Settembre 2020

Catania, uno splendente gioiello barocco

Sorrisi > PRONTI SI PARTE

Rasa al suolo diverse volte da terremoti, invasioni ed eruzioni vulcaniche, Catania è stata ricostruita in stile barocco. Oggi possiamo ammirare le bellezze dell’epoca, lasciandoci conquistare dalla vivacità che da sempre la caratterizza.

Dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco, Catania è ricca di monumenti e costruzioni architettoniche ma anche di paesaggi naturali - il mare limpido e la maestosità dell’Etna, soprattutto - da cui lasciarsi incantare.

I SIMBOLI DELLA CITTÀ

La nostra visita tra le sue bellezze inizia dalla Piazza del Duomo, che accoglie i visitatori con la Fontana dell’Elefante (O Liotru), considerata il simbolo della città. Secondo una leggenda, la statua dell’animale, scolpita nella lava nera, ha il potere di contrastare l’ira del vulcano. Dietro la Fontana si trova la Cattedrale dedicata a Sant’Agata (Patrona di Catania), caratterizzata da una facciata in marmo bianco e dalla presenza della tomba di Vincenzo Bellini, compositore catanese della Norma.

LE VIE PRINCIPALI

Incamminandosi da Piazza del Duomo, si raggiunge via Etnea, una strada davvero scenografica, così chiamata perché consente a chi la percorre di ammirare, sul fondo, proprio il vulcano. Ricca di negozi e caffetterie, ospita anche Piazza Università, con i Palazzi del Rettorato e di San Giuliano. La nostra passeggiata prosegue, poi, in via dei Crociferi, il cui nome sembra derivare dalla presenza di quattro chiese barocche, dedicate a San Francesco, San Giuliano, San Benedetto e San Nicolò all’Arena.

LA TRADIZIONE DEI MERCATI

Visitare Catania significa anche immergersi nelle sue tradizioni e nella sua cultura: per questo è impossibile non lasciarsi trasportare dalla vivacità dei mercati rionali. Tra i più famosi c’è sicuramente la Pescheria, l’animato e caotico mercato del pesce alle spalle di Piazza del Duomo, dove immergersi completamente nell’atmosfera popolare, tra le grida dei commercianti e il vocio dei passanti.

UNA GITA ALL’ETNA

Chi arriva nella città siciliana, infine, non può rinunciare a un’escursione sull’Etna, che regala ancora spettacolari eruzioni di fuoco e lava. Dalla città vengono spesso organizzate delle gite, durante le quali è possibile fare giri panoramici e passeggiate, ma anche visitare la Valle del Bove con le sue centinaia di grotte. Un’esperienza indimenticabile!

UN VIAGGIO, MILLE GUSTI!

A Catania, così come nel resto della Sicilia, la tradizione culinaria è ricca di piatti e ricette. Preparatevi, perché vi aspetta un vero e proprio tour gastronomico, alla scoperta di granite, cassate e cannoli, ma anche arancini, schiacciate, pasta alla norma e caponate. Restare a digiuno è proprio impossibile!