Brasile: un viaggio culinario tra gusti e colori – SuperSISA
Sorrisi > CUCINE DEL MONDO Maggio 2019

Brasile: un viaggio culinario tra gusti e colori

Sorrisi > CUCINE DEL MONDO

Nata dall’unione tra la cultura portoghese, indigena e africana, la cucina del Brasile è caratterizzata da un’esplosione di aromi e sapori. Piatti dal gusto vivace, proprio come il popolo brasiliano.

Il cibo è uno degli aspetti principali della cultura brasiliana, simbolo di condivisione e occasione per passare insieme del tempo con i propri cari. Immancabile sulle tavole il piatto unico a base di riso e fagioli (“arroz com feijão”) così come le verdure in umido che accompagnano la carne.

PESCE, PROTAGONISTA DEL NORD

Re indiscusso della gastronomia del Nord del Paese è il pesce (già in passato, infatti, i fiumi era piuttosto ricchi e rappresentavano la principale fonte di sostentamento degli indios). Tipici di queste zone sono i piatti di frutti di mare: lasciatevi conquistare, ad esempio, dall’”acarajé” - un impasto di fagioli fermentati fritto nell’olio di palma e farcito con cipolla, gamberetti e peperoncino – oppure dalla “moqueca”, uno stufato di pesce condito con olio di palma e latte di cocco.

A TUTTA CARNE

Il viaggio culinario nella tradizione brasiliana fa poi tappa tra le portate a base di carne. Da provare, in particolare, la “feijoada”, il gustoso piatto nazionale a base di fagioli neri, carne secca, costine, salsiccia e cavolo. Diffuso, inoltre, il “churrasco”: non una semplice grigliata, ma un importante momento di condivisione in cui mangiare tutti insieme la carne cotta alla brace (salsicce, pollo e “picanha”).

CHIUDIAMO CON IL DOLCE

La cucina brasiliana offre, poi, una ricca varietà di dolci, spesso a base di frutta. Tra i più golosi vi ricordiamo i sorbetti e il gelato di acai (la bacca dell’Amazzonia, considerata un vero e proprio superfood per la sua carica energetica) nonché il “quindim”, un piccolo budino realizzato con uova, zucchero e cocco. Se volete dissetarvi con una bevanda gustosa, infine, non potete fare a meno delle spremute e dei frullati a base di frutti esotici, preparati con acqua o latte. Per gli amanti dei cocktail, invece, vi proponiamo la celebre “caipirinha”, un mix di “cachaça” (il distillato tipico brasiliano), zucchero di canna e succo di lime.