Un’estate fresca e gustosa con l’acqua aromatizzata - SuperSISA
Indietro04/07/2022Un’estate fresca e gustosa con l’acqua aromatizzata

Preparare una fresca acqua aromatizzata è un ottimo metodo per dissetarci nelle calde estive in maniera gustosa e naturale. Con frutta, verdura ed erbe aromatiche, le varianti sono davvero tante: scopriamole insieme.

In estate, lo sappiamo, è fondamentale bere tanta acqua per reintegrare i liquidi persi e restare correttamente idratati. Non sempre, però, siamo invogliati a farlo: un’ottima soluzione, allora, è rappresentata dalle acque aromatizzate, gustose e dissetanti perché arricchite da frutta, verdura ed erbe aromatiche.

IMMANCABILE IN FRIGORIFERO

Soprattutto durante questi mesi non dovrebbero mai mancare nel frigorifero di casa e possiamo portarle anche in borsa, in una bottiglia termica per preservarne tutta la freschezza. Siete curiosi di prepararne qualcuna? Sappiate, innanzitutto, che è facilissimo e che potete liberare la vostra fantasia per scegliere gli ingredienti da abbinare. Procuratevi, dunque, i frutti, le verdure e le erbe aromatiche, una caraffa o dei barattoli di vetro (preferibilmente sterilizzati) e il gioco è praticamente fatto!

DEPURATIVE E ANTIOSSIDANTI

Se volete sorseggiare un’acqua aromatizzata dall’effetto detox potete provare quella a base di fettine di limone e cetriolo, alle quali aggiungere dei cubetti di zenzero e qualche fogliolina di menta; depurative e disintossicanti anche le acque preparate con ananas e kiwi, ad esempio, oppure pompelmo rosa e more.

RINFRESCANTI E IDRATANTI

Particolarmente rinfrescanti e rigeneranti, invece, sono le varianti a base di fragole e menta, nonché melone e anguria. Da provare, poi, l’acqua aromatizzata con pesca e albicocca o quella ai fiori di sambuco, dal sapore molto particolare grazie all’abbinamento con le fette di limone.

PICCOLI SUGGERIMENTI

Per preparare un’ottima acqua aromatizzata non bisogna aggiungere dolcificanti ed è necessario lasciar riposare in infusione frutta, verdura ed erbe aromatiche per qualche ora, così da insaporirla il più possibile. Una volta bevuta tutta, possiamo mangiare i pezzetti rimasti oppure aggiungerli a una buona macedonia.