Spritz, il re degli aperitivi - SuperSISA
Indietro06/06/2022Spritz, il re degli aperitivi

Immancabile negli aperitivi degli italiani, lo Spritz è un cocktail colorato, fresco e non particolarmente alcolico, che deve le sue origini agli austriaci.

Da sempre amato nel Nord-Est del nostro Paese e diventato, negli anni, un must dell’aperitivo (e non solo) in tutta Italia, lo Spritz ha origini lontane. La sua nascita, infatti, risale al periodo della dominazione asburgica sul territorio lombardo-veneto tra il 1700 e il 1800 (anche se, secondo alcuni, tutto è cominciato ai tempi della Serenissima nel 1500, dove gli operai navali - per sostenere il ritmo del duro lavoro nei cantieri - erano soliti fare uno spuntino a base di pane e bicchieri di vino diluiti con acqua).

UNA VERSIONE “ANNACQUATA”

Tornando agli austriaci, essi trovavano piuttosto forti i vini della zona, così iniziarono ad allungarli con dell’acqua gassata, in modo da addolcirne il sapore e abbassarne il grado alcolico: Spritz, del resto, deriva dal verbo tedesco “spritzen” (spruzzare) e la sua versione originaria (che si trova ancora soprattutto in Friuli Venezia Giulia) prevede proprio vino bianco e acqua frizzante.

UN COCKTAIL, TANTE VERSIONI

Già nei primi anni del 1900 compaiono alcune rivisitazioni: l’acqua gassata viene sostituita da quella di Seltz e, dagli anni ’20, s’inizia ad aggiungere il bitter. Da qui le versioni quasi non si contano: c’è lo Spritz con l’Aperol e quello con il Select (tipico di Venezia e della laguna), c’è la variante con il Campari ma anche quelle con amari come Martini e Cynar. Per non parlare del vino: in alcune zone si usa il vino bianco frizzante, in altre quello fermo e, in altre ancora, il Prosecco!

LA RICETTA UFFICIALE

Nonostante le sue numerose versioni, comunque, la ricetta “ufficiale” del cosiddetto Spritz Veneziano è quella decretata nel 2011 dall’International Bartenders Association (IBA). Volete cimentarvi nella sua preparazione? Procuratevi 4 cl di Aperol, 6 cl di Prosecco, seltz o soda e cubetti di ghiaccio. Innanzitutto, riempite il calice con qualche cubetto ghiacciato, versate il Prosecco, poi l’Aperol e, infine, aggiungete una spruzzata di seltz o soda, mescolando il tutto. Se vi piace, decorate con una fettina di arancia appoggiata sul bordo del bicchiere. Buon aperitivo!