È tempo di… tintarella! – SuperSISA
Sorrisi > BENESSERE Luglio 2021

È tempo di… tintarella!

Sorrisi > BENESSERE

È l’obiettivo numero uno dell’estate: abbronzarsi! L’importante, però, è farlo nel modo giusto e proteggere la pelle da danni che possono avere conseguenze anche a lungo termine.

Diciamo la verità: quando arriva l’estate, la nostra principale missione è quella di sfoggiare un’abbronzatura da invidia, che duri il più possibile e ci faccia sentire più belli e in forma. Spesso, però, ci dimentichiamo la cosa più importante: proteggerci in modo adeguato per evitare problemi alla pelle, più o meno seri, e il suo precoce invecchiamento.

LA GIUSTA PREPARAZIONE

Una preparazione corretta alla tintarella, in realtà, inizia prima dell’esposizione al sole estivo. Per non rischiare scottature, infatti, gli esperti consigliano - da almeno il mese precedente - di assumere integratori a base di betacarotene, in grado di stimolare la produzione di melanina, la sostanza “colorata” che favorisce l’abbronzatura.

ASCIUGHIAMOCI BENE

Una volta al mare, poi, bisognerebbe ricordarsi di asciugarsi per bene dopo ogni bagno, prima di stendersi al sole. Il motivo è semplice: lasciando evaporare l’acqua marina sulla pelle, si favorisce l’accumulo dei cristalli salini che seccano la cute e riflettono i raggi ultravioletti, con il rischio di scottature.

LA PROTEZIONE PIÙ ADATTA

Ovviamente, non esiste protezione giusta senza crema solare. Scelta in base al proprio fototipo, può avere un filtro alto (50+), medio (20-30) o basso (10): da applicare omogeneamente su tutto il corpo, non bisogna dimenticarsi di usarla anche ogni volta che si esce dall’acqua, così da mantenere la pelle protetta e al sicuro dal sole cocente.

AIUTIAMOCI A TAVOLA!

Per ottenere una tintarella di cui essere orgogliosi, infine, stiamo attenti a ciò che portiamo in tavola. Oltre a rimanere sempre idratati, bevendo almeno due litri di acqua al giorno, prediligiamo alcuni tipi di frutta e verdura che stimolano l’abbronzatura grazie al loro contenuto di carotenoidi. Qualche esempio? Albicocche, pesche, melone e mango nonché carote, peperoni e pomodori: primizie di stagione, ricche anche di vitamina C ed E.