Caldo torrido? Proteggiamo i nostri pet – SuperSISA
Sorrisi > PET IN FAMIGLIA Giugno 2019

Caldo torrido? Proteggiamo i nostri pet

Sorrisi > PET IN FAMIGLIA

Colpi di calore, scottature e tanti fastidi: il grande caldo nuoce anche ai nostri amici animali. Aiutiamoli così.

Ci risiamo: l’afa e la calura estiva tornano a regnare nelle nostre giornate e quasi non vediamo l’ora di rientrare a casa per godere del fresco dei condizionatori. A soffrirne, però, sono anche i nostri pet, che risentono degli effetti del caldo esattamente come noi. Ecco qualche consiglio utile per aiutarli a sopportarlo meglio.

IL NEMICO NUMERO UNO

I colpi di calore sono sempre in agguato: cane e gatto manifestano il loro malessere attraverso la respirazione affannosa, l’abbondanza di bava, vertigini e debolezza. Procediamo subito bagnando collo, inguine e ascelle per abbassare la temperatura e consultiamo il veterinario.

LA GIUSTA PROTEZIONE

A seconda del colore del pelo, possono essere più o meno soggetti anche a scottature: gli animali col manto chiaro, per esempio, a causa della scarsa pigmentazione, sono ancora più a rischio. È necessario, in questo caso, spalmare una crema protettiva su naso e orecchie prima di uscire all’aperto e bagnare con acqua fresca testa e dorso, in modo da mantenerli sempre freschi.

PICCOLI ACCORGIMENTI

Le prime ore del mattino o il tramonto sono i momenti ideali per portare a spasso i nostri amici; se sono liberi di accedere al giardino, assicuriamoci sempre che ci sia un posto all’ombra dove possano trovare refrigerio. Rinfreschiamo gli ambienti di casa tenendo abbassate le imposte quando il sole è battente e rinfreschiamo l’aria con un ventilatore, piuttosto che con il condizionatore.

ALLARME ASFALTO!

Durante i torridi giorni estivi, l’asfalto raggiunge velocemente temperature molto elevate: ciò può provocare scottature fastidiose e danneggiare i polpastrelli di Fido e Micio. Cosa fare? È meglio accompagnarli su percorsi d’erba o terreno e reidratare i cuscinetti con creme specifiche in caso di irritazioni.

LA CORRETTA ALIMENTAZIONE

Ricordiamoci, infine, che è importante lasciare sempre a disposizione dell’acqua fresca e che ne bevano in quantità maggiore rispetto al solito: i cibi umidi, inoltre, sono in grado di provvedere al loro fabbisogno giornaliero di liquidi, al contrario dei cibi secchi che, invece, aumentano il senso di sete.